I SOCIAL E NIENTE PIU’

Si parla spesso di come i social media abbiano vagamente cambiato il modo con il quale le aziende, soprattutto quelle più piccole, fanno crescere il proprio business. A certificare la reale portata dell’impatto sull’economia Europea, è un’indagine commissionata da Facebook a Copenhagen Economics, una delle società di consulenza in ambito economico leader in Europa. Lo studio ha coinvolto più di 7.700 aziende di tutti i settori e dimensioni, in 15 paesi.

Le aziende intervistate hanno dichiarato che l’utilizzo delle app di Facebook le ha aiutate a generare, lo scorso anno, un fatturato corrispondente a circa 208 miliardi di euro.



Le aziende hanno anche detto che l’utilizzo delle applicazioni di Facebook le ha aiutate lo scorso anno, a generare circa 98 miliardi di euro di tramite le esportazioni. Di questi, 58 miliardi di euro sono stati generati da vendite realizzate all’interno dell’UE e 40 miliardi di euro da vendite nel resto del mondo. È inoltre emerso che sono soprattutto le aziende fondate da donne ad attribuire, ai social media, il merito di averle aiutate ad avviare e a far crescere la propria attività. Il 58% delle aziende fondate da donne ha, infatti, dichiarato che le app di Facebook sono state fondamentali per intraprendere un’attività, mentre il 65% ha dichiarato che hanno contribuito a far crescere il loro business.


L’utilizzo dei social network da parte delle aziende italiane

Anche in Italia Facebook si impegna a fornire alle Piccole e Medie Imprese gli strumenti per far crescere il proprio business, trovare nuovi clienti e connettersi con loro. Lo dimostra un nuovo studio, commissionato da Facebook e realizzato da Ipsos intervistando dipendenti e proprietari di piccole e medie imprese in Italia.


Dallo studio, infatti, emerge che il 44% delle PMI intervistate afferma che le app di Facebook – Facebook, Messenger, Instagram e WhatsApp – favoriscono lo sviluppo del business in Italia e il 40% concorda nel sostenere che hanno contribuito a rafforzare le loro attività.

  • Facebook, ad esempio, ha aiutato le PMI italiane, nel 44% dei casi, ad incrementare le vendite, sia sul mercato sia sul mercato domestico sia su quello internazionale.

  • Instagram, invece, oltre che per incrementare le vendite (48%) viene ritenuto molto importante per entrare in contatto con nuovi clienti (55%) e per aver migliorato la propria capacità competitiva.

  • Messenger, oltre a dare accesso a nuovi clienti (49%), secondo il 42% delle PMI, ha contribuito in modo importante a incrementare la soddisfazione dei clienti.

  • Infine, il 51% delle aziende intervistate ha potuto raggiungere nuovi clienti, in modo più semplice e rapido, grazie all’utilizzo WhatsApp.


Foto: fonte da guidasmartphone.net

Foto: fonte da sanmarinotv.sn