Arriva l’ospedale gratis: 50 medici volontari per curare i più bisognosi

La generosità della gente del Sud non ha confini. Infatti un gruppo di medici volontari ha deciso di curare gratis le persone in difficoltà, offrendo visite gratuite ambulatoriali a coloro che non hanno reddito, ai senza tetto e a tutti coloro che non riescono a pagare le spese mediche a causa di stipendi bassi o pensioni base.Il gruppo di medici volontari è formato da 50 tra uomini e donne che si alternano nelle visite dei pazienti più bisognosi.

 

Ma dove è possibile usufruire di queste cure in caso di necessità? L’iniziativa ha preso vita nella città di Catania, in Sicilia, ed è stata subito un successo. Decine di persone si sono recate in ambulatorio per essere curate dal personale medico volontario.

 

 

Poliambulatorio Santa Maria di Catania

Questo “ospedale gratuito” è stato denominato “Poliambulatorio Santa Marta” ed è stato voluto fortemente da don Mario Torracca. Essendo lui stesso medico ha voluto fornire un servizio medico ai cittadini bisognosi, per dare un aiuto concreto a tutti coloro che, per mancanza di denaro, trascurano la propria salute e non hanno accesso alle visite e cure mediche.

 

Don Mario vorrebbe prendere posto tra i colleghi medici per poter aiutare concretamente, e non solo spiritualmente, coloro che hanno bisogno di cure. Ed è così che un intero piano dell’ex Ospedale Santa Marta è diventato il Poliambulatorio della solidarietà. Ci sono ben 14 stanze diverse, di cui due sono per le cure odontoiatriche. Ci sono specialisti in ben 23 tipi di medicina, dalla cardiologia alla ginecologia, passando per gli specialisti in oncologia. Non ci si è dimenticati dei più piccoli, infatti c’è anche uno spazio per accogliere i bambini con dei giochi e anche una nursery. Oltre alle cure mediche, vengono forniti anche altri servizi come la distribuzione di abbigliamento, di farmaci a domicilio e di alimenti per aiutare in toto tutti coloro che hanno veramente bisogno di beni di prima necessità per sopravvivere dignitosamente e, soprattutto, in salute. È stato pensato non solo come una struttura sanitaria ma come un luogo in cui è possibile ritrovare la salute, un aiuto e un sostegno.

 

Il sogno di solidarietà di Don Mario Torracca

Don Mario Torracca ha raccontato con orgoglio la nascita di questo suo progetto di solidarietà: “È un sogno che oggi diventa realtà. È grazie al sacrificio di tanti volontari oggi abbiamo questa grande risorsa per moltissime persone. Qui avremo la possibilità di accogliere tante persone che hanno grossi disagi economici e non hanno il denaro per pagarsi nemmeno il ticket”. L’ambulatorio non vuole sostituirsi alla sanità pubblica ma vuole solo dare un aiuto a tutti coloro che vengono esclusi proprio da essa, come i senzatetto, le persone povere che non possono nemmeno pagare il ticket e gli immigrati. Inizialmente i medici volontari che hanno accettato di partecipare a questa iniziativa erano soprattutto coloro che conoscevano Don Mario, ma poi sono aumentati fino a diventare un bel gruppetto di circa 50 medici.

 

Don Mario ha sottolineato quale tipo di approccio hanno con i pazienti: “Intendiamo prenderci cura del malato in tutti i suoi aspetti, anche quelli emotivi, fin dall’inizio ho puntato sulla formazione degli operatori e sulla prevenzione perché il nostro obiettivo non è solo quello di prenderci cura di chi sta male, ma favorire lo star bene in salute in tutti gli altri”.

 

L’ambulatorio è aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30. Una lodevole iniziativa che si spera possa essere replicata in tutte le città, in modo da poter garantire a tutti il diritto alla salute, a prescindere dalla propria posizione economica.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload