A Sportilia premio per Mauro Balata



Premiato per meriti alla carriera e per il ruolo che ricopre. Nello specifico perché “ha saputo coniugare con rigore, onestà e saggezza il suo ruolo e i valori dello sport“. Questa la motivazione, letta dal presidente del Premio Nazionale Sportilia Franco Aleotti, sul palco insieme ai conduttori Marino Bartoletti e Simona Branchetti, per il presidente della Lega B Mauro Balata. Un premio che il dirigente sportivo ha voluto dedicare ad Alberto Bertoletti, presente fra il pubblico, con cui ha condiviso molte inchieste relative alla Giustizia sportiva.


Il Premio Nazionale Sportilia è un riconoscimento, patrocinato da C.O.N.I., F.I.G.C. e I.C.S., che annualmente viene consegnato a personalità del mondo dello sport, della cultura e della comunicazione che si sono particolarmente distinti durante l’anno o nel corso della loro carriera.


Fra gli altri premiati della serata, oltre a Balata, nel Parco della Resistenza di Santa Sofia il ct della Nazionale Roberto Mancini, i mister Nevio Scala e Fabrizio Castori, l’ex ala della Juventus Gino Stacchini, il cestista Antonello Riva e la pallavolista Maria Laura Patti.